fbpx

• blog

Roma Bar Show, ritorna l’evento dedicato alla mixology a 360°

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email

Sta per tornare la seconda edizione del Roma Bar Show con un doppio appuntamento, il 30 e il 31 maggio a Palazzo dei Congressi all’EUR (Piazza John Kennedy, 1). Il progetto, nato da Andrea Fofi, Giuseppe Gallo, Fabio Bacchi e i fondatori del The Jerry Thomas Project, si configura come uno spazio dinamico di ritrovo e di confronto per professionisti, aziende e addetti ai lavori, con lo scopo di valorizzare ed esaltare le attività della spirit industry e della mixology italiana, in un evento della portata internazionale. Forte del grande successo della prima edizione, con oltre 150 aziende partecipanti e quasi 10.000 presenze in due giorni, dopo due anni di attesa la direzione artistica e tutto lo staff di Roma Bar Show non vedono l’ora di poter dare inizio a questa seconda edizione, appuntamento imperdibile per il settore del beverage e dell’hospitality.

Palazzo dei Congressi

Programma Roma Bar Show 2022

Anche quest’anno il calendario si preannuncia fittissimo di appuntamenti, tra conferenze, masterclass, talk, eventi collaterali e fuori salone dedicati al trade e al consumer, e che coinvolgerà i visitatori e l’intera città di Roma per tutta la durata della manifestazione. Roma Bar Show 2022 si presenta non solo come spazio espositivo, ma soprattutto come vero e proprio palcoscenico che punta i riflettori sulla storia dei brand partecipanti coinvolgendo in prima persona i visitatori, protagonisti della manifestazione. Inoltre, l’evento ospiterà la finale mondiale di Art of Italicus e la finale della Diageo World Class, e saranno previste numerose iniziative che invaderanno la città oltre gli orari della fiera coinvolgendo hotel e cocktail bar. Chi desidera consultare il programma completo Roma Bar Show 2022, può farlo nella pagina ufficiale. Il programma e gli eventi del Fuori Salone, invece, si possono consultare qui.

Le novità

A seguito del grande successo della prima edizione, anche quest’anno è stata confermata la zona dedicata alla tequila e al mezcal nel Mexico Village, mentre le novità di quest’anno prevedono la presenza del Coffee Village, per entrare in contatto col mondo dei roaster e dei piccoli produttori artigianali, e di Piazza Italia, dove i protagonisti saranno i prodotti dell’eccellenza italiana, dagli storici marchi di liquoristica a quelli più emergenti. Il focus che animerà l’evento sarà proprio la valorizzazione dell’artigianalità italiana, e si guarderà con interesse ai prodotti delle piccole distillerie, ai distillati di birra fino ai whisky italiani.

I protagonisti di Roma Bar Show 2022

Ovviamente non poteva mancare la presenza di personalità di rilievo nel settore beverage. Da Jeff Berr a Monica Berg, che si soffermerà su sostenibilità e stagionalità delle materie prime nel bar; Jeffrey Morgenthaler e Robert Simonson, le cui narrazioni gireranno attorno al mondo dei classic cocktail americani. E poi Marian Bake che parlerà e spiegherà al pubblico alcune delle sue creazioni, a cui deve il successo mondiale e molti altri ancora. Non mancheranno, infine, alcuni dei protagonisti rappresentativi del Bel Paese, come Simone Caporale, Salvatore Calabrese, Giacomo Giannotti, Valentino Longo e Antonio Parlapiano che tratterà dei twist on classic, per continuare con Daniele Gentili e Simone Onorati, che approfondirà l’uso del rotavapor. Non solo cocktail al Roma Bar Show, in quanto sarà previsto un focus anche sul food pairing con l’incontro tra il bartender Marc Alvarez, e lo chef Albert Adrià. Gli incontri che si terranno sul main stage del Palazzo dei Congressi saranno introdotti e moderati da due presentatori d’eccezione: Stefano Nincevich e Patrick Pistolesi.

Salvatore Calabrese

Valentino Longo

Il Fuorisalone

Tantissimi anche gli eventi collaterali al Roma Bar Show, che prenderanno vita nei cocktail bar, nei caffè storici, bar di lussuosi alberghi e locali di tendenza accuratamente selezionati in tutta la città, i quali, per l’occasione, apriranno le loro porte a tantissimi ospiti, con dei menù dedicati in collaborazione con i brand coinvolti. Domenica 29 maggio, dalle 19 si terrà l’opening party al W Hotel Roma, seguito dall’Art of Italicus 2022, con Mattia Pastori, fondatore e proprietario di Non Solo Cocktails, presente dietro il bancone del bar per creare i cocktail italicus.

Giacomo Giannotti

Il giorno successivo, per citare qualche appuntamento, ad Argot Prati saranno presenti Fausto Bigongiali del Jeffer Cocktail & Friends di Pisa insieme a Gabriele Varrasi del Twenties Cocktail Bar di Albenga, per una serata sponsorizzata da Jameson Black Barrell. Drink Kong, invece, ospiterà, in collaborazione con Campari – Camparino in Galleria, Giacomo Giannotti di Paradiso e Giorgio Bargiani del Connaught Bar. Dietro al bancone di Rude Centocelle, saranno presenti Nico de Soto & Corentin Gaudin, in collaborazione con Compagnia dei Caraibi e Maison Ferrand.

Giorgio Bargiani

Il 31 maggio da Freni e Frizioni, in collaborazione con Diageo e Perrier, sarà presente Vasilis Kyristis del The Clumsies di Atene e Maros Dzurus di Himkok, Oslo. Mentre da Oro Whisky Bar, la serata vedrà come protagonisti Valentino Longo, Founder di Shōshin Art Club a Miami, e Daniele Gentili, Talent Developer di Organics Red Bull. Insomma, il calendario è fittissimo di ospiti e di eventi sparsi per tutta la capitale. Si prevedono due giorni imperdibili per tutti gli appassionati e gli addetti ai lavori.

Daniele Gentili

La redazione di MT Magazine augura un buon festival a tutti!

Per maggiori informazioni
https://romabarshow.com/
info@romabarshow.com
Tel. +39 333 9657336
www.instagram.com/romabarshow/

www.facebook.com/romabarshow/

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email

Altri Post di Mt Magazine